Caricamento Eventi
  • Questo evento è passato.

« Tutti gli Eventi

Circolo arci bolognesi

11 dicembre ore 20:30 - 22:30

Lionheart (ITA) WOMEN IN FOLK

“Back to the Roots Music”
L’associazione culturale Roots Music Club, attiva da più di 20 anni nell’organizzare concerti di artisti provenienti prevalentemente dagli Stati Uniti d’America sia sul territorio ferrarese che sul territorio del nord-centro Italia, si prefigge per l’autunno 2018 di costruire una rassegna di 5 concerti con la finalità di promuovere e diffondere la cultura legata al genere musicale roots/folk americano e anglosassone.
La rassegna “Back to the Roots Music” si svolgerà dalla seconda metà di ottobre fino a dicembre, vedrà come protagonisti musicisti stranieri e italiani, e avrà la peculiarità di essere “itinerante”: utilizzerà cioè due diverse location site nella città di Ferrara. Le location sono sede delle associazioni che prestano la loro collaborazione al Roots Music Club al fine di realizzare il progetto: il Circolo Arci Bolognesi, che ospiterà la sezione della rassegna dedicata alla musica al femminile “Women in folk”, e l’Associazione Musicisti di Ferrara AMF.


Programma

MARTEDI 11 DICEMBRE 2018 – CHIARA GIACOBBE CHAMBER FOLK BAND presenta
“Lionheart” (ITA) “WOMEN IN FOLK” – Circolo Arci Bolognesi – ore 21.30
Ingresso riservato Soci Arci (7,00 €)

Chiara Giacobbe, suona il violino e l’harmonium, canta, scrive canzoni e ormai da qualche anno hafondato una band tutta sua: Chiara Giacobbe Chamber Folk Band. Chiara Giacobbe ha studiatoviolino al conservatorio, ed è cresciuta con i dischi dei cantautori italiani e di artisti d’oltremanica ed’oltreoceano come Bob Dylan, The Beatles, Talking Heads, Johnny Cash, Sarah Vaughan, da qui è scaturita l’esigenza di iniziare anche a cantare e indirizzare il suo talento per la composizione verso la scrittura di canzoni originali. Tutto questo è certamente dentro l’album Lionheart. Il violino diChiara Giacobbe è anima e fulcro di questo lavoro, un violino che canta, che duetta ora con lachitarra, ora con la cornamusa eo l’harmonium, che ricama controcanti per le linee della voce e sideclina sia come strumento solista, sia come generatore di armonia e sostegno. Poi c’è la suavoce, sempre ispirata e coinvolgente, la voce di una donna che canta le donne, delicata nelleballate più dolci (Blessed Be), graffiante e capace di emergere nei brani più forti e potenti (HighFidelity, Particle Physics).

Il disco è caratterizzato da un suono elettrico – anche se non mancano episodi più acustici -, laChamber Folk Band è affiatata e pulsante, ogni elemento contribuisce alla caratterizzazione deibrani, in ogni tracci si predilige il gusto per l’arrangiamento, la naturalezza dell’intreccio armonico,il suono vivo tipico delle registrazioni – in gran parte – analogiche realizzate quasi totalmentenello studio Suoni & Fulmini di Rivalta Bormida dall’ingegnere del suono Dario Mecca Aleina, per laproduzione della stessa Chiara Giacobbe e con il contributo artistico di Paolo Enrico ArchettiMaestri degli Yo Yo Mundi; le voci, invece, sono state registrate nel teatro di Pennabillidall’ingegnere del suono Franco Fucili.

Lionheart è la rappresentazione di una donna, è “La donna” ed è tante donne. Che ritroviamo inogni traccia del CD, che si raccontano, che suonano, gridano, amano, piangono, sussurrano, sorridono, lottano. È il cuore di ogni bimba, ragazza, donna che pulsa in questo disco, di volta in volta ferito, calpestato, tradito, gonfio, innamorato, felice, sognante, ma sempre e comunque un felino e graffiante: Cuore di Leone. In ogni canzone virata al femminile, infatti, c’è una fase di vita, una scelta – obbligata o meno -, c’è una dichiarazione di intenti, c’è un pensiero che si muove, e non di rado, c’è la descrizione in musica e sostanza di sogno delle piccole cose essenziali.

Dettagli

La redazione non è responsabile di eventuali inesattezze o variazioni nel programma degli eventi riportati. In caso di annullamento, variazione, modifica delle informazioni di un evento potete scrivere a eventi@filomagazine.it