Caricamento Eventi

« Tutti gli Eventi

Teatro Off

27 ottobre 2018 - 24 marzo 2019

Ferrara Off: una “Collezione autunno/inverno”

Teatro, musica, poesia, letteratura, performance, cinema, clown, arte, teatro ragazzi: queste le proposte di Ferrara Off per la stagione autunno/inverno 2018-2019. Trentotto appuntamenti nell’arco di cinque mesi, durante i quali, a cadenza settimanale, si alterneranno spettacoli teatrali, performance, reading, concerti al sabato e conversazioni con autori, incontri di pittura, spettacoli per bambini e ragazzi, proiezioni cinematografiche alla domenica.

COLLEZIONE AUTUNNO INVERNO è un ricco cartellone di proposte culturali che, prendendo in prestito il titolo dal mondo della moda, invita gli spettatori a scoprire diversi linguaggi, generi e temi. L’immagine della stagione, realizzata dal fotografo Giacomo Brini, rappresenta un emù, fiero del suo aspetto buffo e imperfetto, che osserva con curiosità chi ha di fronte. Allo stesso modo, Ferrara Off prova a porsi nei confronti del presente, riconoscendone la complessità e offrendo al pubblico molteplici occasioni di condivisione, riflessione e divertimento.

Il primo appuntamento è sabato 27 ottobre: Era l’inizio di una sedia, concerto poetico sui testi di Mark Strand, definito “cantore dell’assenza”, interpretati da Vasco Mirandola e accompagnati dalla formazione musicale di Giulia Facco e Camilla Ferrari. Lo spettacolo chiude la prima edizione ferrarese di It.a.cà, festival del turismo responsabile.

La stagione prosegue sabato 3 novembre con uno spettacolo di clown, nato in residenza artistica presso Ferrara Off: LOOK-in vede in scena Francesca Zannier, diretta da Luca Cicolella, con La supervisione artistica di Paolo Nani, nei panni di una donna alle prese con la sua routine e la rocambolesca attesa di un cambiamento.

Nel mese di novembre tornano a Ferrara Off due attrici molto apprezzate nelle scorse stagioni: il 10 novembre Elsa Bossi, in Ada. La solitaria, darà vita a sei splendide figure femminili tratte dai racconti di Ada Negri; il 24 novembre, Elena Dragonetti, con la Compagnia Elena Vanni, porterà sulla scena A.R.E.M. Agenzia Recupero Eventi Mancanti, uno spettacolo di drammaturgia e regia in tempo reale, a partire dalla domanda agli spettatori “Qual è l’evento della vostra vita che vorreste rivivere?”.

La programmazione teatrale continua sabato 8 dicembre con Causa di beatificazione: tre canti per voce e tempesta, tre identità di donne in un solo corpo femminile, quello di Matilde Vigna, giovane attrice che, reduce dal successo al Festival delle Colline Torinesi, porta a Ferrara Off una versione unplugged. L’ultimo spettacolo teatrale dell’autunno è Sciaboletta (sabato 15 dicembre) con cui l’autore e interprete Alessandro Blasioli racconta, in maniera ironica e con un linguaggio prossimo alla Commedia dell’Arte, le vicissitudini di Re Vittorio Emanuele III all’indomani dell’armistizio dell’8 settembre.

Dopo la pausa natalizia, la COLLEZIONE AUTUNNO INVERNO riprende sabato 12 gennaio, al termine di una residenza artistica presso Ferrara Off, con Dehor riscaldato di Gloria Giacopini e Giulietta Vacis, una comica riflessione sull’ansia da prestazione degli artisti. Il mese di gennaio prosegue con due appassionanti storie di donne: Anima ardente (sabato 19 gennaio), in cui Natalia Magni interpreta e mette a confronto delle figure femminili del presente e del passato; Ci vediamo all’alba (sabato 26 gennaio), spettacolo di drammaturgia contemporanea con Francesca Ciocchetti e Sara Putignano, interpreti di una favola moderna ispirata al mito di Orfeo ed Euridice.

Un altro gradito ritorno è quello dell’attore pugliese Enrico Messina che, accompagnato dalla musica di Mirko Lodedo, racconterà mangiando La storia di Taborre e Maddalena (sabato 16 febbraio).

La settimana successiva, ovvero sabato 23 febbraio (con replica il 24), è previsto il debutto della nuova produzione di Ferrara Off: Futuro anteriore, scritto da Margherita Mauro, diretto da Giulio Costa, con il sostegno del MiBAC e di SIAE, nell’ambito dell’iniziativa “Sillumina – Copia privata per i giovani, per la cultura”. Partendo dall’idea che una vecchiaia diversa è possibile, un gruppo di giovani attori – Matilde Buzzoni, Antonio De Nitto, Gloria Giacopini, Matilde Vigna – esplora nuovi possibili scenari di invecchiamento, formulando strategie creative per il proprio geriatrico sopravvivere futuro.

Il mese di marzo invece è dedicato a letture drammatizzate di testi scritti da grandi autori: sabato 2, grazie alla collaborazione con il Teatro Comunale di Occhiobello, arriva a Ferrara Off l’apprezzatissima attrice Anna Della Rosa (vincitrice del Premio Ubu 2111) con Acqua Viva, dal romanzo omonimo di Clarice Lispector, una delle più importanti autrici brasiliane del Novecento. Sabato 9 marzo va in scena Una solitudine condivisa, il carteggio fra Giorgio Bassani e Giuseppe Dessk una produzione Ferrara 00, in collaborazione con Fondazione Giuseppe Dessì e ‘mago Mundi Onlus, con il contributo del Comitato Nazionale per le celebrazioni del centenario della nascita di Giorgio Bassani. Sabato 16 marzo è il momento di un altro importante attore del panorama nazionale: Eugenio Allegri presenta Conversazione sullastoria di Cyrano, libera interpretazione contemporanea del famoso poeta-spadaccino. L’ultimo appuntamento teatrale della stagione, sabato 23 marzo, è Il Frate, una sceneggiatura inedita dedicata a San Francesco, scritta da Roberto Roversi, poi rimaneggiata can Tonino Guerra e Michelangelo Antonioni, interpretata dal pluripremiato attore pugliese Oscar De Summa.

I sabati della COLLEZIONE AUTUNNO INVERNO, oltre al teatro, ospitano anche appuntamenti di musica classica, poesia e performance.

Due sono i concerti ideati da Progetto LAUTER e Ferrara Off, in collaborazione con Ferrara Musica, nell’ambito di Ferrara Sintonie. Il primo concerto è sabato 1 dicembre: Eternamente tuo, un omaggio alle opere realizzate in tarda età; il programma musicale prevede l’ultima sonata composta da Beethoven, interpretata dal giovane pianista Ben Cruchley; i testi poetici rappresentano invece una prima tappa di avvicinamento alla nuova produzione che debutterà in febbraio (Futuro Anteriore). La seconda tappa è prevista per sabato 2 febbraio ed è un concerto intitolato Eternamente mia a dare voce e suono al programma musicale – dedicato a composizioni scritte dopo la perdita della madre – saranno dei giovani interpreti, eredi naturali degli autori del passato, con l’obiettivo di perpetuarne le opere e gli stati d’animo.

Oltre al teatro e alla musica, gli appuntamenti del sabato comprendono anche due importanti e insolite produzioni: il 17 novembre il Teatro Valdoca presenta Bello Mondo, un’emozionante serata di poesie scritte e interpretate da Mariangela Gualtieri, una delle poetesse più autorevoli del panorama nazionale; il 9 febbraio invece (con replica la domenica) Ferrara Off ospita The Privileged, una performance che ha riscosso grande successo all’ultimo Festival di Edimburgo, con cui l’autore nonché interprete Jamal Harewood accompagna il pubblico a riflettere sui concetti di identità, inclusione e razzismo.

Parallelamente alle rappresentazioni del sabato sera, la COLLEZIONE AUTUNNO INVERNO prevede quattro diverse rassegne che si alternano la domenica pomeriggio.

 

1. Teatro ragazzi una rassegna composta da tre spettacoli per spettatori dai 6 anni in su – LOOK-in spettacolo di clown di e con Francesca Zannier (4 novembre), Radiopinocchio di Vasco Mirandola (2 dicembre), Il Flauto Magico raccontato da Diana Hobel e con l’accompagnamento musicale dal vivo di Claudio Rastelli (3 febbraio) – e da tre spettacoli per ragazzi dagli 11 anni in su – Il Gioco degli Dèi ovvero gli ultimi sei libri dell’Eneide raccontati da Natalia Magni (20 gennaio), ORLANDO furiosamente SOLO ROTOLANDO messo in scena e raccontato da Enrico Messina (17 febbraio), Peggy di e con Marta Battutilo, ispirato alla vita di Peggy Guggenheim (3 marzo).

2. Tradire Bassani, rassegna ideata da Monica Pavoni, realizzata con il contributo del Comitato Nazionale per le celebrazioni del centenario della nascita di Giorgio Bassani quattro incontri con autori e autrici della contemporaneità, che si rapportano e confrontano con l’opera del celebre autore ferrarese. Il primo incontro è con Daria Bignardi per parlare del suo libro L’amore che ti meriti (28 ottobre); il secondo con il poeta e traduttore inglese Jamie McKendrick, che recentemente ha pubblicato The Novel of Ferrara (18 novembre); il terzo con Sandro Abruzzese, autore di CasaperCasa (16 dicembre); l’ultimo appuntamento è con Francesca Capossele, autrice di 1972 (27 gennaio).

3. Non mancheranno inoltre, come nelle stagioni precedenti, le domeniche dedicate all’arte a cura di Giacomo Cossio, con il patrocinio di Ferrara Arte: quattro appuntamenti, ciascuno ispirato a un quadro esposto nella mostra Courbet e la natura presso Palazzo dei Diamanti, per portare gli spettatori in un personale viaggio di avvicinamento alle opere di Courbet (11 novembre) e alla profonda influenza che hanno avuto su altri artisti, tra cui Cézanne (25 novembre), Segantini (9 dicembre), Kounellis (13 gennaio).

4. L’ultima rassegna domenicale prevede tre film d’autore sul tema dei giardini a cura di Giovanna Mattioli, in collaborazione con Rrose Sélavy e Garden Club Ferrara: giardino di cementodi Andrew Birkin (10 marzo), The garden di Derek Jarman (17 marzo) e 11 labirinto del faunodi Guillermo del Toro (24 marzo).

 

L’ingresso agli spettacoli è di 10 euro per i soci Ferrara Off, 8 euro per i soci under30, 5 euro per i soci under18, 12 euro per i non soci (inclusa tessera associativa 2018/19). Per The Privileged e Bello Mondo é previsto un ingresso intero di 13 euro per i soci, 15 euro per i non soci. Agli spettatori del Teatro Comunale di Occhiobello, esibendo un biglietto o l’abbonamento presso la biglietteria di Ferrara Off, verrà applicato uno sconto di 2 euro. L’ingresso agli spettacoli di Teatro Ragazzi è di 8 euro per i soci Ferrara Off, 5 euro per gli under30, 10 euro per i non soci (inclusa tessera associativa 2018/19). Le serate di cinema prevedono un biglietto di ingresso di 3 euro. Le domeniche dedicate all’arte e alla rassegna Tradire Bassani sono a offerta libera.

Tutti gli appuntamenti del sabato avranno inizio alle 21.00, quelli della domenica alle 17.30.

Dettagli

Luogo

Teatro Off
viale Alfonso I d'Este 13
Ferrara, Ferrara Italia

+ Google Maps

La redazione non è responsabile di eventuali inesattezze o variazioni nel programma degli eventi riportati. In caso di annullamento, variazione, modifica delle informazioni di un evento potete scrivere a eventi@filomagazine.it