Caricamento Eventi
  • Questo evento è passato.

« Tutti gli Eventi

Teatro Comunale di Ferrara

24 Marzo 2019 ore 18:00 - 20:30

AMORE IMPOSSIBILE

IL 24 MARZO SHARON EYAL CHIUDE LA STAGIONE DI DANZA 2018/19
DEL TEATRO COMUNALE DI  FERRARA
CON UNA COREOGRAFIA SULL’“AMORE IMPOSSIBILE”,
PRIMA PARTE DI UN PROGETTO COREOGRAFICO
CHE PROSEGUIRÀ AL TEATRO COMUNALE DI MODENA IL 26 MARZO

La Stagione di danza 2018/2019 del Teatro Comunale di Ferrara si chiude con un appuntamento davvero particolare, che congiunge idealmente i teatri di Ferrara e Modena, le due città che per la prima volta ospitano in Emilia Romagna Sharon Eyal, riconosciuta nel panorama internazionale come una delle più sorprendenti e inventive coreografe del giorno d’oggi.

Dopo gli inizi come danzatrice della Batsheva Dance Company, poi coreografa associata della stessa, nel 2013 Sharon Eyal ha fondato, con l’artista visivo Gai Behar, la  L-E-V Dance Company – “cuore” in ebraico – costituita da solisti di altissimo livello.

La compagnia presenta nelle città emiliane le due coreografie del progetto LOVE CYCLE, offrendo al pubblico l’opportunità di assistere nell’arco di pochi giorni a due opere che sono collegate in modo molto istintivo, e portandolo a sperimentare e sentire il diverso approccio dei creatori riguardo all’amore.

Al Comunale di Ferrara, domenica 24 marzo alle ore 18, va in scena OCD Love (acronimo di Obsessive Compulsive Disorder – disturbo ossessivo compulsivo). Sensuale amalgama di musica e danza, la pièce (creata nel 2016) trae ispirazione dall’omonima poesia di Neil Hilborn, Obsessive Compulsive Disorder, dedicata a un amore impossibile, condizionato dal disturbo ossessivo compulsivo, dove bellezza e desiderio si tingono inevitabilmente di solitudine.

Considerato il capolavoro di Sharon Eyal, OCD Love fonde movimento, luce e suono in un’unica grande esperienza sensoriale: con tecnica impareggiabile i danzatori interpretano il mistero dell’amore che manca, che si dissolve lentamente, che pare integro, ma in realtà nasconde molti vuoti. Vuoti assoluti, trasformati dalla danza in gesti inquieti capaci di tenere spettatori e performer con il fiato sospeso sulle note ipnotiche del DJ Ori Lichtik.

Ricordiamo che, in occasione della rappresentazione in programma a Ferrara, il pubblico proveniente da Bologna potrà utilizzare il Servizio Bus andata e ritorno a cura dell’Associazione Refusi e Contrari / BlaubArt  (info.danceontheroad@gmail.com).

La redazione non è responsabile di eventuali inesattezze o variazioni nel programma degli eventi riportati. In caso di annullamento, variazione, modifica delle informazioni di un evento potete scrivere a eventi@filomagazine.it