Caricamento Eventi
  • Questo evento è passato.

« Tutti gli Eventi

Museo Archeologico Nazionale di Ferrara

24 Novembre 2019 ore 08:00 - 17:00

Il Coro Femminile SonArte in “Sogni d’amore…”

In occasione della Giornata Internazionale contro la violenza sulle Donne, domenica 24 novembre alle ore 17 si presenterà lo spettacolo “Sogni d’amore…” nel Salone delle Carte Geografiche del Museo Archeologico Nazionale di Ferrara.

Il Coro Femminile SonArte diretto da Sonia Mireya Pico e Il  Gruppo Teatro Emozionale coordinato da Annalisa Conti si sono incontrati e affiancati sulla base di un’idea condivisa: agire, riflettere, soffrire, pensare, sognare, recitare, cantare…lungo il filo rosso di un tema che tormenta, lacera, graffia i cuori e le coscienze: la violenza sulle donne, il femminicidio.

Un percorso concretizzato nella realizzazione di uno spettacolo dal titolo “Sogni d’amore…”.

I puntini stanno ad indicare la continuazione di un viaggio d’amore, purtroppo per alcune donne, dolorosamente infranto. La narrazione sarà raccontata dalle voci di donne, di uomini e anche dall’eco delle voci dei bambini attraverso  letture, declamazioni e recitazioni eseguite dalle attrici e dagli attori del Gruppo Teatro Emozionale in collaborazione con alcune coriste SonArte.

La parte musicale sarà eseguita dal Coro Femminile SonArte che presenterà per questa speciale occasione melodie e canzoni di differente provenienza culturale che parlano di amore, di festa, di innamoramento, di perdite e per ultimo di speranza.  Una allegra pizzica salentina aprirà lo spettacolo per passare ad una canzone sefardita e successivamente ad una canzone del Rinascimento Spagnolo che racconterà la perdita di un’amica morta per amore. L’intreccio narrativo e musicale sarà arricchito con l’ascolto di una melodia basata sul racconto di una romantica leggenda amazzonica; un canto macedone dedicato ai ragazzi e alle ragazze;  la melodia di origine Rom “Ederlezi”; una intensa e ritmica canzone messicana; una ninna-nanna Sudafricana, “Traumerei” di Robert Schumann e il canto finale di Manos de Mujeres della cantautrice colombiana Marta Gómez.

Sarà un viaggio per le vie dell’amore, che inizia festoso e gioioso passando per le storie disilluse di donne che hanno attraversato l’inferno della violenza fino a perdere la loro vita; di uomini schiavi di una educazione basata sul potere del maschile sul femminile e condizionati dagli stereotipi culturali che vedono la donna omologata e oggetto del piacere dell’uomo; di bambini vittime della violenza dei loro padri, bambini abusati ma anche bambini (rimasti) orfani di madre.

Il nostro punto di arrivo è la speranza per un cambiamento profondo di una rinnovata coscienza culturale, mentale e soprattutto affettiva.

Una visione diversa di cosa sia Amore.

La redazione non è responsabile di eventuali inesattezze o variazioni nel programma degli eventi riportati. In caso di annullamento, variazione, modifica delle informazioni di un evento potete scrivere a eventi@filomagazine.it